Questo sito utilizza cookie tecnici, di sessione e analytics (utilizzati per raccogliere informazioni, in forma aggregata) per offrire una migliore navigazione. Qualsiasi diverso utilizzo dei cookie (quelli di profilazione) non dipendenti dal sito ma da soggetti esterni sono chiaramente ignoti. Navigando sul sito o digitando sul pulsante chiudi acconsenti all'utilizzo della nostra politica di utilizzo dei cookie. Per saperne di più digita sul pulsante maggiori informazioni.

Mondo Funghi  

   

Link associati  

   

News


Sassari,12 persone intossicate da funghi


Dodici persone, tra cui due bambini di 9 e 5 anni, sono state soccorse nel fine settimana all'ospedale di Sassari in seguito ad intossicazione provocata dal consumo di funghi. Sono quattro i casi in cui, tra sabato e domenica, sono dovuti intervenire i micologi della Asl di Sassari. In particolare, un uomo di 47 anni sabato ha mangiato funghi crudi e ha immediatamente accusato nausee e altri sintomi tipici. Ieri una famiglia di Bonorva, quattro adulti e due bambini, è arrivata al Pronto soccorso lamentando dolori e tensione addominale, nausea, dissenteria, vomito e sudorazione fredda. Gli esperti hanno accertato che i pazienti avevano consumato funghi della specie tossica "boletus rhodoxantus", scambiati da uno dei componenti della famiglia con i funghi porcini. Sempre ieri una famiglia di Sassari ha fatto indigestione di funghi commestibili, fino a dover ricorrere alle cure mediche. L'ultimo caso riguarda un uomo di 65 anni, arrivato al Pronto soccorso lamentando forti dolori addominali e nausea. Il paziente ha dichiarato di aver mangiato "amanita caesarea", ossia ovoli. Ma nel corso dell'indagine microscopica i micologi hanno rilevato la presenza di spore di altre specie, ad iniziare dall'Entoloma lividum, specie tossica nota come il "perfido" per la facile confondibilità con altre specie commestibili. Fonte ANSA.it Sardegna: http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2016/10/10/sassari12-persone-intossicate-da-funghi_3fb40d29-8a63-4e40-b598-39abaac8adaf.html

   
© 2013 A.Mi.T. all rights reserved